Cerca

6 Gennaio 2021 - IL BEFANO - (EnneErre's Filastrokken)


Il

Il befano vien di giorno,

Dice: "prima vado, prima torno."

Ha la scopa sempre in mano

Che lo porterà lontano.


Il befano gira in tondo

Porta libri e calze in tutto il mondo

Sulla testa ha un cappello,

Nel didietro un grosso ombrello.


Il befano vola in alto.

Beve birra a doppio malto

Ha una strana acconciatura

Che ai piccini fa paura.


Il befano è molto brutto

Se lo guardi, ti fa un rutto

Ha il nasone lungo e storto

Quando dorme sembra un morto.


Il befano vien di giorno

Non ha fatto mai un film porno

A volte indossa la sottana,

E si sente un po' puttana.


Il befano è magro e basso

Puzza quasi più di un tasso

Chiede "scusa" e "per piacere"

Se gli offri un bel bicchiere.


Il befano è un tipo strano

Ma non è assai villano.

Ama ridere e scherzare

E i libri neri regalare.


Il befano ride giorno e notte

Anche se ha le palle rotte

Veste come uno straccione

E ogni tanto ha il barbone.


Il befano vien di giorno

Vola sopra a un unicorno

Scende giù per il camino

In tasca ha sempre un santino.


Il befano scrive storie

Ma non cerca grandi glorie

Solo gioie e colori

Dei suoi cari amici lettori.


Il befano è sempre teso

Ma nessuno lo ha mai steso

Lui di tutto se ne fotte

Pure se gli dan le botte.



Il befano che aspettavate

Lo hanno preso anche a sassate

Ma pure quando lo hanno offeso

Lui non si è proprio mai arreso.


Il befano vien di giorno

Nella mano stringe un corno

Tutti a guardar sotto la gonna

Per capir se è uomo o donna.


Il befano non ha tette

E non usa le lamette

Non ti fa mai gli occhi dolci

E non dà le perle ai porci.


Il befano è spesso preso

Ma non è di certo un peso

Ogni tanto lui borbotta

Non si prende mai una cotta.


Il befano vi saluta tutti.

Alti, bassi, belli e brutti

Vi augura una serena Epifania

Che il Covid spazzerà via.


N.R.

128 visualizzazioni1 commento

Post recenti

Mostra tutti